Come tutti gli altri elettrodomestici di largo consumo, anche le lavasciuga sono state oggetto negli ultimi anni di una profonda evoluzione tecnologica che ha portato a un restyling sia formale che sostanziale. Oggi si può connettere la lavasciuga al proprio smartphone, tramite app, per impostare da remoto i programmi preferiti di lavaggio e asciugature, oltre che per pianificare i cicli più rispondenti alle proprie esigenze, sia nella lotta alle macchie più ostinate che nel contenimento dei consumi energetici e idrici. Sarà la stessa applicazione wireless a chiarire e consigliare il da farsi. Nelle lavasciuga più moderne è presente un motore di tipo Inverter, che contribuisce a ridurre nel tempo i consumi e ad allungare gli intervalli di manutenzione, proteggendo più a lungo le componenti della macchina. Uno dei problemi più sentiti nell’uso di questi elettrodomestici è il rumore.

Oggi, fortunatamente, questo aspetto è stato decisamente migliorato grazie all’apporto di nuove tecnologie ‘anti-rumore’ applicate ai modelli più evoluti che risultano più silenziosi emettendo meno vibrazioni. Tuttavia, il problema si pone e va considerato al momento dell’acquisto. Come? Si può consultare la scheda tecnica dove, solitamente, il produttore riporta il dato dei decibel di quel particolare modello, fino a 60, 70 decibel ci si può stare, oltre il rumore potrebbe rappresentare un handicap che si manifesta soprattutto nel caso dei cicli più lunghi e soprattutto in fase di centrifuga. Quando si impostano cicli di ore, il che è frequente nelle lavasciuga che debbono includere sia il lavaggio che l’asciugatura, il fastidio potrebbe farsi sentire, soprattutto in ore serali e notturne, quando se da una parte l’avvio della macchina può portare a un risparmio per via della fascia oraria più economica, dall’altra potrebbe diventare un incubo guastando il sonno.

Sul mercato si possono trovare lavasciuga di bassa, media e forte rumorosità. In genere, gli ultimi modelli sono fra i più silenziosi, soprattutto se in fascia medio-alta di prezzo, grazie alla presenza di specifici ‘silenziatori’. Comunque, se si è informati si può scegliere meglio il modello più silenzioso. Ad esempio, si possono mettere a confronto le varie offerte che potete trovare sul portale web www.lavasciugamigliore.it e paragonare i gradi di decibel riportati per ognuna nella scheda allegata al prodotto. In tal modo si potrà avere consapevolezza delle varie opzioni e orientarsi su quella più congeniale.