I box per bambini sono fra gli elementi più apprezzati dai genitori perché permettono loro di essere al contempo presenti ma liberi di potersi muovere in casa pur con la tranquillità che nulla di male accada al piccolo. Il box è per questo uno strumento di serenità per i genitori ma anche di crescita per i bambini. 
In commercio ce ne sono tantissime varietà e modelli e chiariamo che l’economicità del prodotto non va a discapito della qualità del prodotto.

I costi sono legati ad altri elementi come ad esempio la dimensione del box, all’impiego di materiali non particolarmente ricercati e ai modelli di tipo basic cioè senza la maggior parte degli accessori come i tappetini interattivi estraibili, il fasciatoio portatile, maniglie ad anello e palestrina.
Per modello basic si intende quindi un prodotto formato da una struttura e un fondo rivestito di tappetino imbottito estraibile.
Questi modelli hanno una struttura in acciaio e in rete perimetrale. Il corrimano è in PVC e ci sono quattro piedini di sostegno. Il prezzo di questo modelli varia intorno ai 50 euro. Sono modelli un po’ più scarni ma possono essere via via arricchiti dalla collaborazione di amici e parenti che possono farne oggetto di regalo, l’acquisto di maniglie ad anello, tappetini interattivi, l’arco giochi o la palestrina.

La dimensione del box è un altro elemento importantissimo per la definizione del prezzo. Un box giochi grande di forma quadrata, esagonale o ottagonale avrà un prezzo maggiore rispetto ai modelli rettangolari o quadrati piccoli. Si parla di un minimo di 80 euro per i box basic a struttura richiudibile, con ruote fino ad un massimo di 150/200 euro per modelli dello stesso tipo arricchiti da zanzariera e cappottina parasole.